chi sono

ArchFiorellaCarraro Classe 1969, sono madre di famiglia e animata da grande passione per lo studio dell’architettura.

Ho iniziato l’attività professionale muovendo i primi passi lavorativi negli studi dei miei “colleghi più grandi”, e memore degli insegnamenti ricevuti, ho imparato a curare gli aspetti della qualità costruttiva, con un occhio di riguardo ai temi dell’efficienza energetica, e alla trasformabilità futura degli edifici.

Fin da subito ho compreso di dover porre grande attenzione nelle questioni di diritto attinenti la proprietà perché gli interventi siano fatti nel rispetto dei reciproci interessi. Le esperienze in cantiere mi hanno permesso di osservare tipologie costruttive e tradizioni realizzative, imparare da chi materialmente fa, ragionare sulle soluzioni più idonee.

In questi anni ho seguito interventi edilizi di varia natura, e sono giunta a pensare che i servizi di progettazione implicano un lavoro a quattro mani con il cliente, un rapporto strutturato per chiarire risultati attesi e modalità tecniche per raggiungerli.

In fase realizzativa, in cantiere, la consapevolezza che il migliore progetto ideato lo deve però realizzare qualcun altro, mi fa porre attenzione alla realizzabilità degli interventi e lavorare in piena collaborazione con le maestranze per raggiungere il risultato atteso.

Questo mi ha reso fermamente convinta della necessità di “prevedere” lavorazioni, materiali e soluzioni prima di chiamare l’impresario. Come si progetta e si prevede un nuovo edificio, allo stesso modo avere idee chiare su come risolvere un dato problema fa risparmiare e fa scegliere l’edile adeguato e competente a realizzare quell’intervento.